Acquamarina pietre

Vedi tutti i gioielli in acqua marina

Informazioni generali sulla pietra acquamarina

Le acquamarina sono pietre famose per il loro colore azzurro blu, tanto che la stessa parola “acqua marina” si riferisce alla sua specifica tonalità di blu delle acque del mare. Questa gemma portafortuna di marzo è un membro dell’illustre famiglia dei berilli ed è strettamente imparentata con lo smeraldo e la morganite. Questo berillo in qualità gemma è abbastanza resistente e si adatta a quasi tutti i tipi di gioielli. Quindi se stai pensando di aggiungere una di queste gemme alla tua collezione, dai un’occhiata a questa guida per imparare tutto su questo berillo azzurro per eccellenza. Vale a dire prosegui la lettura per comprendere tutte le proprietà e il significato del pregiato cristallo legato indissolubilmente al mare.

Come si formano i preziosi cristalli delle pietre preziose acquamarine

Uno degli argomenti più interessanti che puoi studiare, se sei interessato a questa gemma, sono i processi geologici attraverso i quali si forma. Sebbene simile a molti altri cristalli, il processo di formazione del cristallo azzurro dipende quasi interamente dalla presenza di due componenti: berillo e ferro. Certamente il berillo è in gran parte composto da ciclo silicato di alluminio e berillio. A seconda delle impurità possono essere molti colori diversi tra cui giallo, bianco, rosso, verde e blu. Comunque nella sua forma più pura è chiaro. Quindi se il ferro è presente, il berillo pietra preziosa assume un colore turchese o blu, ed è pertanto noto come acquamarina.

La nascita della gemma

La roccia contenente il prezioso cristallo viene prodotta quando il magma, estremamente caldo sotto la crosta terrestre, interagisce con le rocce ricche di minerali, queste rocce sono anche conosciute come pegmatiti. Successivamente il magma spinge attraverso piccole crepe e fessure nelle rocce, quindi reagisce con i minerali presenti e prende così forma forma la pietra preziosa. In conclusione la gemma si forma nelle rocce ignee, pertanto i cristalli che si generano durante il processo geologico sono spesso altamente trasparenti e impeccabili.

Dove si trovano i depositi di berillo azzurro

Pietra azzurra acquamarina.

Per capire dove si trovano i depositi di pietre acquamarina, innanzitutto devi prima capire come e dove si forma il berillo azzurro. Si trova principalmente in depositi noti come pegmatiti granitiche, che sono grandi strutture composte da minerali e rocce ad incastro. Le pegmatiti granitiche sono particolarmente alte nei depositi di granito. Questi depositi vengono talvolta spinti in superficie attraverso processi geologici naturali. Di conseguenza molte miniere sono state localizzate grazie alle gemme trovate sulla superficie. Specialmente minatori e gemmologi sono generalmente in grado di localizzare le miniere partendo da questi reperti, come dimostrano le recenti scoperte in Colorado.

Il processo di colorazione delle gemme

Quando si formano depositi di berillo in presenza di ferro, è probabile che il processo di cristallizzazione si traduca in gemme di colore azzurro mare. Quando i cristalli di berillo si formano il ferro è essenzialmente intrappolato al loro interno, a questo punto avviene la fusione tra cristallo e metallo. Se sono presenti poca o nessuna altra impurità, questi processi producono gemme acquamarina. Soprattutto quando sono presenti altre impurità, il berillo può trasformarsi in maxite, smeraldo, berillo dorato o altre pietre.

Acquamarina pietre: le quattro C che danno valore

Quando acquisti una di queste gemme del mare, le 4 C che corrispondono a colore, chiarezza, taglio (in Inglese “cut“) e caratura ti aiuteranno a valutare in modo corretto la pietra. Ma ecco qui di seguito tutti i dettagli:

1. Acquamarina colore dal verde al blu

Le pietre acquamarina sono ben note per le loro diverse tonalità di blu che va dal blu chiaro, quasi traslucido a un blu intenso e profondo. Allo stato naturale, la gemma è color bluastro con sfumature verdi. Le tonalità più scure e più vivaci ottengono prezzi più alti e sono generalmente più desiderabili. In special modo la profondità del colore è la più importante. La qualità del colore ha un effetto poiché alcuni colori blu hanno toni grigiastri secondari come nelle pietre provenienti del Mozambico. I colori con tonalità verde mare possono essere altamente desiderabili mentre altri tipi di verdi possono essere un detrattore.

Il comune colore blu intenso che vediamo spesso si ottiene riscaldando la pietra preziosa ad alta temperatura. Riscaldare la gemma a temperature diverse cambierà notevolmente il colore. Qualunque cosa tra una pietra verde blu chiaro e una pietra blu più scura è desiderabile. Certamente le sfumature del cristallo ricordano spesso i colori del mare, il che è appropriato perché il suo nome deriva da un termine latino che significa “acqua del mare”.

2. Chiarezza del cristallo azzurro celeste

La chiarezza è un parametro di grande importanza e le inclusioni visibili a occhio nudo hanno un significativo effetto negativo sul valore. Quindi migliore è la chiarezza, più preziosa è la pietra. La chiarezza è determinata da quanto è trasparente e chiara la gemma. Meno inclusioni e corpi estranei all’interno del cristallo, maggiore è la chiarezza e più desiderabile la pietra. Quando sono presenti inclusioni nella pietra diventa un po’ più difficile riscaldare la pietra per ottenere determinati colori e tagliarla a una forma ideale. I pezzi più pregiati di questo berillo non avranno inclusioni visibili. Le pietre acquamarina, in generale, hanno un’eccellente limpidezza e trasparenza, rispetto al loro cugino verde: lo smeraldo. Pertanto ciò si traduce in una pietra più durevole e stabile.

3. Acquamarina pietre: il taglio delle gemme

Grazie al suo colore e alla sua chiarezza, le gemme tagliate correttamente possono avere un’incredibile lucentezza e brillantezza, accentuando la bellezza naturale dell’acquamarina. Le acquemarine possono essere tagliate in tutte le forme di gemme popolari, sebbene i tagli brillanti siano spesso scelti a causa della brillantezza e delle prestazioni della luce. Soprattutto i tagli tondi e principessa sono belli per tale pietra preziosa, ma la sua bellezza si esalta anche con i tagli a cuscino, pera, marquise, brillante e altri tagli fantasia. Grazie alla sua trasparenza, la pietra preziosa è bella anche se modellata in tagli che hanno sfaccettature ampie e aperte come a smeraldo o vecchi tagli a cuscino.

4. Dimensione in carati delle pietre del mare

Le acqua marine si trovano in una vasta gamma di dimensioni ed è una gemma non troppo difficile da reperire. Puoi scegliere la dimensione della pietra preziosa in base alle tue preferenze, ma noterai che le piccole pietre preziose acquamarina sono usate raramente come pietre d’accento nei gioielli, questo soprattutto perché spesso tendono a non avere una tonalità vibrante.

YouTube video

Prezzi al carato della pietra

Qual è il valore dell’acquamarina in qualità gemma nel mercato dei gioielli? Spesso la gente si chiede quanto costa una di queste pietre, come guida di massima una pietra da 1 carato ha un prezzo di circa € 675 e una da 2-3 carati ha prezzi che si aggirano tra i € 1.000 e € 1.500 per carato. Quindi la crescita in carati comporta un aumento del prezzo compreso tra il 40% e il 60%.

Valore della pregiata gemma

Entriamo nel dettaglio: il valore delle pietre preziose di acquamarina per le carature più piccole (sotto i 5 carati), di buona qualità, si possono trovare a prezzi da € 100 a € 250 per carato. Le varietà blu-verdastre avranno generalmente un prezzo vicino al valore più basso dell’intervallo, a meno che la saturazione del colore non sia particolarmente buona.

È raro trovare il blu più profondo nelle gemme sotto i 5 carati. Le pietre più grandi tendono ad avere un colore più profondo, ciò a causa del percorso della luce più lungo , infine troverai che i prezzi per i colori migliori saranno notevolmente più alti a causa di un plus sia per il colore che per le dimensioni.

Come identificare le vere pietre acquamarina

Le pietre acquamarina sono facilmente disponibili, ma hanno comunque delle particolarità. Se non stai attento, puoi acquistarne una sintetica o falsa. Quindi, è importante essere in grado di identificare una vera acquamarina naturale. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti.

Il modo migliore per identificare una vera è osservarne il colore. Nella sua forma naturale, ha un colore azzurro pallido, che è simile all’acqua di mare. Può anche avere una leggera sfumatura verde o gialla. Le gemme naturali hanno un’eccellente chiarezza e trasparenza.

La durezza della pietra è un’altra caratteristica che puoi usare per identificarne la veridicità in quanto hanno notevoli proprietà di durezza e non si graffiano facilmente. Tuttavia, possono facilmente graffiare il vetro e altre superfici simili. Quindi, se trovi graffi visibili sulla pietra, pensaci bene prima di acquistarla.

Il vetro colorato è uno dei materiali comuni usati al posto delle acquamarine. Ci sono tre differenze principali da cercare in questi casi. Il vetro è caldo al tatto mentre l’acquamarina è solitamente fredda. Se la pietra ha delle bolle, probabilmente è di vetro. Il colore di una vera acquamarina dipende dall’angolo da cui viene osservata. Pertanto, da un angolo può sembrare molto pallido mentre da un altro può visualizzare un blu più profondo. Il vetro avrà lo stesso colore indipendentemente dall’angolazione da cui viene visto.

Quotazione delle pietre preziose

La quotazione delle gemme di dimensioni importanti varia da circa € 300 a € 600 per carato. Il prezzo dell’Acquamarina più alto è in funzione dei colori più saturi, con le rara acqua marina pietra di Santa Maria di ottima qualità che supera i € 1.000 per carato. Ma la saturazione del colore non deve essere confusa con il tono. Alcuni di queste gemme dai toni più scuri in realtà hanno un bel po’ di grigio e non sono così attraenti come gemme dai toni più chiari in un blu più puro. Quindi, aldilà del valore della pietra acqua marina sceglila, con il colore che più ti piace.

Proprietà e significati

Acquamarina Pietre Preziose do berillo azzurro.Questa gemma è una varietà del berillo pietra preziosa dal colore che varia dall’azzurro verdastro al blu. A differenza dello smeraldo che di solito presenta forti inclusioni, le acquamarina sono pietre che possono formarsi in splendidi cristalli dalla trasparenza impeccabile, creando alcuni dei più bei capolavori nel mondo dei minerali. L’acquamarina pietra ha significato come seconda gemma più popolare tra i berilli dopo lo smeraldo ed è la pietra portafortuna del mese di marzo. Come lo smeraldo, la sua identità è definita dal suo colore azzurro mare.

Acquamarina pietre e trattamenti termici

Le pietre di colore più opaco o verdastro possono essere riscaldate a temperature molto elevate in cui possono raggiungere un bel colore azzurro cielo, in effetti gran parte di queste pietre preziose montate sui gioielli sono effettivamente trattate termicamente. Da notare inoltre che pietra nella sua forma naturale mostra pleocroismo, il che significa che presenta più sfumature di colore contemporaneamente. La pietra acquamarina ha proprietà di durezza pari a 7,5 sulla scala di Mohs.

Le miniere delle pietre berillo acquamarina

I giacimenti di questo berillo azzurro – blu si trovano principalmente in Africa e in Brasile, tuttavia, la pietra dei nati di marzo può essere estratta anche in Australia, Cina, Myanmar, Pakistan, Madagascar, Russia, Stati Uniti e Sri Lanka. Negli anni ’50, un famoso e storicamente significativo giacimento di pietre acquamarina fu trovato a Minas Gerais, in Brasile, e le gemme recuperate da tale miniera divennero note come le gemme di Santa Maria.

I berilli più preziosi

Le gemme preziose di questa località sono molto apprezzate per il loro tono azzurro insolitamente profondo. Oggi, potresti incontrare il termine “Santa Maria” usato per descrivere uno di questi cristalli dal colore azzurro particolarmente apprezzato.

A causa della presenza di ferro questa pietra dura è da leggermente a moderatamente magnetica, questo che può aiutare nel distinguerla dal topazio e dallo spinello blu sintetico. Allo stesso modo si noti che anche gli spinelli blu naturali sono magnetici.

Le varietà del berillo azzurro

Tra le varietà di questo berillo ci sono le acquamarine milk, quelle cioè rese lattiginose per via di inclusioni regolari. Ma anche nella sua forma grezza, prima di essere sfaccettata, questa è una pietra preziosa azzurra meravigliosamente chiara. Una volta che è stato lucidata la sua bellezza e il suo fascino lo rendono una delle gemme per gioielli più popolari al mondo. Acquamarina significa indossare luce candidamente azzurra e lucente. Questa splendida pietra ha visto un crescendo di popolarità nel mercato, tanto che oggi i gioielli con la gemma azzurra anche in varietà milk sono sempre più richiesti, soprattutto gli anelli e le collane.

Pietra Acquamarina Santamaria ed Espirito Santo: quando la Gemma diventa mistica

pietre berillo azzurro acquamarina dom pedro.

L’esemplare più famoso al mondo di questo cristallo è il Dom Pedro da 10.363 carati, che pesa ben 26 kg. Fino ad oggi, detiene il titolo di essere il più grande pezzo di pietra acquamarina Santa Maria mai tagliato. Scoperta da tre minatori brasiliani a Pedra Azul, Minas Gerais in Brasile alla fine degli anni ’80, originalmente il minerale era lungo un metro. Caduto accidentalmente, il campione si è fratturato in tre pezzi separati, quindi di questi il Dom Pedro è il più grande.

Pietre acquamarina particolari

Esistono inoltre alcune tipologie di acquamarine rese particolari per via delle inclusioni che si trovano all’interno della gemma. Un esempio sono le pietre tagliate cabochon che presentano il fenomeno del gatteggiamento (un fenomeno ottico dovuto alla presenza d’intrusioni cristalline aghiformi e parallele interne) o, più raramente, quello dell’asterismo ossia una luminosità stellare a 6 raggi che si può osservare nell’interno del berillo.

Cristalloterapia con il berillo

I sostenitori della cristalloterapia cercano di scovare ogni recondito significato del colore azzurro acquamarina, ed attribuiscono a tale gemma azzurra proprietà di preveggenza, inoltre suggeriscono che quando si utilizza questo cristallo con l’intento di visualizzare gli eventi futuri, di farlo quando la luna è in fase crescente. Il magnetismo della luna sugli ossidi di ferro inclusi rafforzerà la capacità di previsione della pietra.

Le connessioni della pietra al mare

È una pietra preziosa azzurro chiaro che incarna tutte le proprietà connesse al mare, così come quelle relative al cielo riflesse sulla superficie dell’acqua. Diventa uno specchio, riflettendosi indefinitamente, permettendo di scoprire i significati nascosti della realtà.

Ma questa è anche una gemma di simmetrie, favorevole alla meditazione e alla rivelazione, un cristallo azzurro di grande significato per profeti, sciamani, guaritori e mistici. Ci permette anche di esplorare le profondità più oscure delle nostre anime, confrontandoci con noi stessi e con gli altri.

Proprietà curative dei berilli azzurri

Possiamo definire il berillo azzurro acqua marina come la pietra preziosa azzurra del respiro, del tratto respiratorio e dei polmoni. Può curare le condizioni del seno e la tosse frequente ed è efficace per la febbre da fieno e altre allergie croniche. L’acquamarina pietra ha significato come gemma rinfrescante, che contrasta le infezioni ed è utile per la laringite e il mal di gola. Armonizza l’ipofisi e le ghiandole tiroidee, regolando gli ormoni e la crescita.

Benefici fisici della gemma

Cristallo azzurro che è d’aiuto in caso di malattie infiammatorie di vario tipo, in particolare è lenitivo per eczema, orticaria, rosacea e psoriasi. Può anche aiutare a prevenire focolai di herpes virus. Gli occhi stanchi e alcuni problemi di vista possono essere alleviati se pietre di acquamarine vengono posizionato sulle palpebre per 20 minuti ogni notte. Posizionata sul plesso solare, calmerà gli spasmi nervosi. Infine questa meravigliosa gemma azzurra è associata al chakra della gola.

Acquamarina pietra significato e leggende

Acquamarina significato e proprietà della pietra di berillo azzurro.Molte superstizioni e leggende raccontate nel corso della lunga storia di questa pietra dura riguardano l’acqua e gli oceani. Una di queste leggende afferma che i poteri della gemma divengono particolarmente forti quando immersa nell’acqua. Quando i poteri percepiti dal minerale sembravano diminuire, la gemma veniva posta in acqua nella notte di una luna piena scintillante per rivitalizzarla. In tempi passati, come ultima risorsa, si credeva che i marinai travolti da una tempesta avessero gettato in mare le loro Acquamarine nel tentativo di calmare gli dei. Sia i romani che i greci adoravano la pietra in questo modo e la consideravano quindi la gemma del marinaio.

I miti nella storia del mare

I romani pensavano addirittura che potesse curare disturbi medici di gola, stomaco e fegato. Comunque la si pensi queste pietre preziose hanno significati che evocano la purezza delle acque cristalline, l’euforia e il relax di una mare cristallino. Sicuramente questa è una pietra calmante, lenitiva e purificante che ispira verità, fiducia e al lasciarsi andare. Nell’antica tradizione, le pietre erano ritenute il tesoro delle sirene e venivano usate dai marinai nei gioielli con proprietà di talismano portafortuna, per il coraggio e la protezione. Quindi era anche considerata pietra dell’eterna giovinezza e della felicità.

Antiche letture sulle gemma

Gli scrittori del Medioevo affermavano che tale pietra preziosa era il più popolare ed efficace dei cristalli “oracolari”. Perchè quando è stata tagliata come una sfera di cristallo, si pensava che fosse un cristallo magico per la predizione del futuro. Ma molti altri metodi di utilizzo della pietra come strumento divinatorio sono stati descritti nella letteratura antica.

Divinazione con le pietre del mare

Un metodo prevedeva di appendere una di queste pietre azzurre con un filo sopra una ciotola d’acqua, toccandone semplicemente la superficie. Il bordo interno della ciotola era ricoperto dai caratteri dell’alfabeto. Il rabdomante doveva tenere la parte superiore del filo e permettere alla pietra di colpire certe lettere, che avrebbero enunciato le risposte a una domanda importante, una sorta di tavola quija. Infine un altro metodo consisteva nel lanciare un cristallo in una ciotola di acqua pura. Di conseguenza le onde circolari che si propagavano nell’acqua avrebbero rivelato messaggi sulla superficie del liquido.

Acquamarina pietre e gioielli