Ametista significato della pietra

Tutti i gioielli in ametista

YouTube video

Cristalli di Ametista: proprietà e vantaggi della pietra viola

I cristalli di ametista sono una delle pietre preziose più popolari al mondo e sono usati da migliaia di anni. Le presunte proprietà curative della pietra sono davvero notevoli e risalgono alle antiche credenze greche. Infatti, la parola ‘ametista’ deriva dalla parola greca amethystos, che significa sobrio e allude all’idea di mantenere una mentalità solida e sobria.

Se ami le pietre preziose viola o hai sempre voluto conoscere i significati più reconditi su questo quarzo, questa è la tua occasione. Abbiamo raccolto tutto ciò che c’è da sapere su questa gemma regale, dal significato dell’ametista, alle sue proprietà curative: il tutto in un elenco di 10 paragrafi esplicativi. Inoltre potrai visualizzare tutti i preziosi e minerali cliccando sul bottone Tutti i Gioielli in Ametista.

La pietra ametista proprietà in mineralogia

Ametista PietraPartiamo alla scoperta di un’icona tra le pietre dure. Questa pietra violetta appartiene alla famiglia dei quarzi cristallini e deve il suo colore viola alla presenza del reticolo cristallino con tracce di ferro. È la gemma più comunemente associata al colore viola, anche se ne esistono altre con toni di colore simili, come ad esempio lo zaffiro e la tanzanite. Il tono di viola può essere freddo e bluastro oppure rossastro a volte indicato come “lampone”. Il colore dell’ametista può quindi variare da un lilla chiaro a un viola reale intenso e profondo. La pietra ametista ha proprietà di mostrare quella che viene chiamata zonizzazione del colore che, in questa gemma violacea, consiste nella visualizzazione di zone di colore da più scuro a più chiaro in funzione della prospettiva da cui si guarda il minerale. Il suo nome deriva da Amethystos che significa “non ubriaco” in greco antico. Questo significato dell’ametista era legato all’idea che tale pietra violetta potesse proteggere dall’ubriachezza. Queste pietre possono essere trovate in diversi paesi in tutto il mondo, ma i minerali di migliore qualità provengono dall’Africa e dal Sud America dove la varietà dell’Uruguay spicca per la profondità di colore viola.

La varietà viola del quarzo è estremamente popolare come gemma, ampiamente utilizzata in terapie alternative come la guarigione di cristalli, o nei geodi di tutte le dimensioni molto ricercati da collezionisti e appassionati di minerali di tutto il mondo. Secondo alcuni ricercatori, dal punto di vista esoterico, il significato del viola è quello di colore più spesso associato alla magia, alla regalità ed alla pietà. Come pietra violetta preziosa può essere sfaccettata o tagliata a cabochon. Sulla scala di Mohs questa pietra viola ha proprietà di durezza pari a 7 sulla scala Mohs, quindi è un materiale piuttosto duro, il che lo rende abbastanza facile da sfaccettare in gemme per gioielli come anelli, collane, ciondoli o bracciali.

Toni di colore del quarzo viola

ametistaCome abbiamo visto il colore delle ametiste può variare in modo significativo dalla tonalità più profonda del viola fino al viola classico, ma esso svanirà progressivamente se esposto alla luce solare intensa per lunghi periodi di tempo. Sebbene il ferro sia la fonte primaria del suo tono violaceo, l’intensità e la tonalità precisa sono determinate dalle impurità del manganese. Nella geologia anche il calore e la pressione giocano un ruolo fondamentale nella formazione di questi quarzi, questo avviene perchè i minerali naturali si formano attraverso una varietà di molteplici processi chimici e, naturalmente, se uno di essi si modifica o non avviene affatto, il risultato potrebbe essere la formazione di pietre cristalline violacee completamente diverse une dall’altra.

Non è insolito che il colore, all’interno di un singolo cristallo, possa essere distribuito in modo non uniforme e, con l’esposizione al calore, la quantità di ferro presente diminuisca gradualmente, interferendo in tal modo con la composizione chimica del quarzo minerale, come conseguenza fisica il suo colore inizierà a cambiare.

I trattamenti termici imitano i processi geologici naturali e possono essere utilizzati per rimuovere le sfumature indesiderate di colore, sarà quindi possibile schiarire o scurire la tonalità complessiva o cambiare completamente il colore della gemma. Infatti gran parte del quarzo citrino in vendita, in realtà, non è altro che cristallo viola riscaldato, questo perché ,essendo il citrino naturale un minerale relativamente raro è anche piuttosto costoso, risulta molto più economico riprodurlo artificialmente. Nella pratica, quando viene riscaldata a circa 450 gradi celsius, la pietra possiede la proprietà di mutare colore diventando gialla, incrementando ulteriormente la temperatura il colore vira verso l’arancione intenso e infine diviene marrone. Il colore finale è determinato non solo dalla temperatura ma anche dalla durata del trattamento.

Informazioni sui geodi di Ametista

Geode di Ametista