Gioielli con le Pietre delle Meraviglie Dure e Preziose
Cerca
Generic filters
Gioielli con Pietra Ametista e Druse Minerali
Pietre Turchesi Gioielli
Pietre Dure Preziose Opale Gioielli
Gioielli pietra preziosa Smeraldo
Pietre di Luna Gioielli
Cerca
Generic filters

Iolite

Descrizione della pietra iolite
⇓ Salta ai Gioielli

Cordierite è un nome usato dai geologi mentre Iolite è il nome utilizzato per gli esemplari di qualità gemma del minerale. Quando la tanzanite fu scoperta per la prima volta, i gemmologi inizialmente sospettarono che potesse essere la cordierite, una gemma trasparente, pleocroica, viola blu nota da migliaia di anni. Oggi, la cordierite (dal nome del geologo Pierre Cordier) è meglio conosciuta con il suo nome commerciale di pietra iolite, che deriva dalla parola greca “ios”, che significa “viola”. Il forte pleocroismo (Il pleocroismo è un fenomeno osservabile in alcuni cristalli, che si manifesta con una variazione di colore osservando il cristallo da direzioni diverse) rende la gemma difficile da tagliare per ottenere infine il miglior colore dei gioielli in iolite. Ciò a sua volta continua a rappresentare una sfida per i produttori e gli acquirenti interessati a promuovere la gemma attraente ma problematica per i rivenditori come un’alternativa conveniente della gemme preziose blu.

Questo silicato di alluminio, ferro e magnesio ha due caratteristiche distintive: un bellissimo blu attraverso una tonalità leggermente violacea derivante dal ferro e un sorprendente pleocroismo visibile ad occhio nudo. Le varietà che appaiono viola mostrano colori pleocroici viola chiaro, viola scuro e giallo e marrone. Le varietà bluastre mostrano colori pleocroici da incolori a giallo, blu grigio e viola scuro. Da alcune angolazioni, quindi, una iolite bluastra può effettivamente apparire completamente incolore o gialla, e una di queste pietre violacea può sembrare marrone.

YouTube video

La pietra iolite nei gioielli

Iolite pietra cordierite gioielliQueste particolari pietre dure vengono solitamente tagliate come gemme sfaccettate, ma spesso vengono anche tagliate a cabochon. La gamma di dimensioni per il taglio di questa pietra va da 1 a 10 carati. Le ioliti in qualità gemma oltre i 5 carati sono rare. Questa pietra dura va da 7 a 7,5 sulla scala di durezza di Mohs, ma dato che ha una scollatura elevata ciò rende i gioielli in iolite vulnerabili alla rottura, come ad esempio se inserita in un anello o in un altro ambito esposto a un’usura quotidiana piuttosto elevata. A differenza della tanzanite, la iolite viene trattata raramente.

La bellezza della iolite proviene naturalmente dai suoi bei colori blu e viola. Queste sono una tipologia di pietre preziose che devono ancora essere proposte maggiormente presso i rivenditori, così come avvenne per la tanzanite negli anni 70 e 80.

Colore della gemma e depositi geologici

Naturalmente, non tutta la pietra iolite mostra un bel colore. Alcune gemme possono apparire grigiastre o quasi incolori. Se il mercato fosse in grado di trattare queste varietà di pietra meno appetibili, magari per produrre un colore migliore e più vendibile, lo farebbe di certo. Tuttavia, la composizione chimica particolare di questa pietra non lo consente. È interessante notare che il blu profondo di alcuni esemplari abbia la stessa causa (un trasferimento di carica di ferro-titanio) del blu nello zaffiro. A differenza dello zaffiro, tuttavia, la iolite non può essere trattata termicamente per intensificare il suo colore blu perché il suo basso punto di fusione non tollera le alte temperature a cui il corindone è regolarmente sottoposto. Poiché la pietra è piuttosto dura, si trova spesso nei depositi alluvionali. Oltre alle pietre preziose dello Sri Lanka, la gemma è presente in diverse aree dell’Africa, tra cui il Kenya e la Tanzania centrale. Altri paesi di origine della iolite includono India, Brasile e Norvegia.

Gioielli in gemma Iolite di Cordierite