Gioielli con le Pietre delle Meraviglie Dure e Preziose
Gioielli con Pietra Ametista e Druse Minerali
Pietre Turchesi Gioielli
Pietre Dure Preziose Opale Gioielli
Gioielli pietra preziosa Smeraldo
Pietre di Luna Gioielli

Pietre Minerali

Minerali e pietre: gli elementi costitutivi delle rocce
⇓ Vedi Cristalli e Druse

Nati dal fluido, dal calore e dalla pressione, minerali e cristalli ci abbagliano con i loro colori e le loro forme mozzafiato e ci stupiscono con la loro utilità. Sono forgiati sottoterra, dove le forze che hanno lavorato per miliardi di anni continuano a produrre più cristalli. Un minerale è un solido inorganico (non vivente) presente in natura con una composizione chimica specifica. La Terra produce un’incredibile varietà di pietre minerali sotto forma di composti chimici inorganici. Sul nostro pianeta sono stati trovati più di 4.000 tipi di rocce, solidi inorganici che hanno una composizione chimica caratteristica e una struttura cristallina specifica. Sono formati da molecole semplici o singoli elementi disposti in catene ripetute, fogli o matrici tridimensionali.

Le pietre si formano tipicamente quando la roccia fusa, o il magma, si raffredda o separandosi dall’acqua ricca di sali minerali, come quella nelle caverne sotterranee. In generale, le particelle minerali sono piccole, essendosi formate all’interno di aree ristrette come flussi di lava o tra granelli di sedimenti. I grandi cristalli trovati nei geodi e in altre rocce sono relativamente rari. Le rocce stesse sono costituite da grappoli o miscele di elementi della terra, e i minerali influenzano lo sviluppo della morfologia del territorio e formano risorse naturali come oro, stagno, ferro, marmo e granito.

Tipologie di minerali

I silicati, inclusi quarzo, mica, olivina e minerali preziosi come gli smeraldi, sono la classe più comune in mineralogia, nonché i componenti principali della maggior parte delle rocce. Ossidi, solfuri, solfati, carbonati e alogenuri sono altre importanti classi minerali. Molti minerali formano bellissimi cristalli, ma i più apprezzati di tutti sono le pietre preziose. Le gemme non tagliate spesso sembrano rocce abbastanza ordinarie. È solo quando vengono tagliati e lucidati che ottengono la brillantezza e la lucentezza che conferiscono loro il prezioso valore.

Minerali e cristalli

Degli oltre 4.000 minerali naturali identificati, meno di 100 sono usati come gemme e solo 16 hanno acquisito importanza. Questi sono berillo, crisoberillo, corindone, diamante, feldspato, granato, giada, lazurite, olivina, opale , quarzo, spinello, topazio, tormalina, turchese e zircone. Alcuni di questi forniscono più di un tipo di gemma; il berillo, ad esempio, fornisce smeraldi e acquamarine, mentre il corindone fornisce rubini e zaffiri. In quasi tutti i casi, i minerali devono essere tagliati e lucidati per essere utilizzati in gioielleria.

Identificare minerali e pietre

La tua prima lezione: i minerali sono gli elementi costitutivi delle rocce. Ciò significa che un minerale è una roccia, ma una roccia non è un minerale: una roccia è un composto di minerali.

Queste sono le principali proprietà che i geologi usano per valutare un minerale:

  • Lucentezza: i due tipi principali sono metallici e non metallici. Un minerale metallico riflette la luce. Altri indicatori di lucentezza sono vitrei e perlati.
  • Trasparenza: quanto bene la luce passa attraverso una pietra minerale. Ci sono tre gradi: trasparente, traslucido e opaco.
  • Densità: in poche parole, il peso specifico della pietra. Un minerale come la grafite sarebbe all’estremità più bassa della scala, con platino e oro nativo al più pesante.
  • Durezza: la scala di durezza di Mohs è quella standard utilizzata dai geologi, con il diamante che è vale 10 all’estremità più alta della scala e il talco è il numero uno cioè il più morbido. Se riesci a grattare qualcosa con le unghie, si classificherebbe 2,5 sulla scala.
  • Clivaggio e frattura: alcuni minerali si staccano (o si rompono) abbastanza facilmente e lungo linee morbide. Altri, come il quarzo e la malachite, si dice che “si fratturino” e si rompano con bordi scheggiati, curvi o frastagliati.
  • Forma cristallina: i cristalli che compongono i minerali possono svilupparsi in una varietà di forme standard e ci sono sei sistemi cristallini tipici: isometrico, tetragonale, esagonale, ortorombico, monoclino, triclino.
  • Colore: questo è il meno affidabile e di solito l’ultimo dettaglio studiato dai geologi poiché alcuni possono contenere impurità che cambiano il colore delle pietre senza modificarne le loro proprietà di base.

Questi sono gli identificatori più comuni che un geologo userebbe quando si applicano alla più ampia gamma di minerali. Altre proprietà che un geologo potrebbe esaminare nelle pietra includono effervescenza, striscia, fluorescenza, forma cristallina e magnetismo.

Come scegliere le pietre naturali

Pietre e minerali preziosiOgni prezioso minerale estratto dal sottosuolo è una unica pietra, autentica, con la sua firma indelebile. Sono le preziose rocce che ci rivelano la naturale ricchezza del mondo che ci circonda e la bellezza della natura che la nostra madre terra incarna: in fondo se ci pensi i minerali non sono altro che i frutti delle profondità terrestri. Ma come scegliere quello che secondo noi è il nostro personale minerale prezioso? Ora con l’abbondanza di quarzi e pietre disponibili, ci si può trovare con l’imbarazzo della scelta nel cercare di trovare esattamente il cristallo giusto per soddisfare le tue esigenze. Sebbene possa essere utile disporre di alcune conoscenze preliminari per selezionare minerali preziosi e pietre, in realtà questo non è necessariamente vero. Il tuo spirito, il tuo subconscio ti guiderà verso la pietra minerale di cui hai realmente bisogno. Se, ad esempio, hai visto dei fantastici cristalli di quarzo bianco e ti sono parsi i più belli ed attraenti dal punto di vista estetico, non è detto che questi siano le pietre dure giuste per te. Se non ti senti attratto da nulla, comprendi che il tempo non è quello giusto per fare una scelta e torna un altro giorno. L’acquisto per motivi di collezionismo è una bella passione, ma può portare a una raccolta ingombrante di minerali che, sebbene possano arredare con bellissimi riflessi e colori le stanze di casa tua, potrebbe non essere il tuo strumento metafisico ottimale. Ricordati di essere ricettivo; lasciati attrarre dalla pietra che avrà significato per te. Stai lontano da ogni logica mentale e fai ciò che ti sembra giusto.

Cosa ci attrae in una pietra

In genere, quando vedi per la prima volta un gran numero di quarzi, cristalli preziosi, uno attira la tua attenzione e continua ininterrottamente a farlo. Se ciò dovesse accadere, questa è molto probabilmente la pietra di cui hai più bisogno nella tua vita. Fidati del tuo intuito. Se sei sopraffatto da molteplici scelte, o hai dimenticato quale cristallo ti ha conquistato per la prima volta, prova a stare in silenzio per alcuni istanti con gli occhi chiusi e ricorda il motivo per cui avevi bisogno di acquistare un cristallo. Quando apri gli occhi scegli il cristallo a cui ti senti maggiormente attratto: quella sarà la pietra per te. Quando fai acquisti online tutto cambia, perché non puoi toccare i preziosi minerali che ti attraggono. Quindi come soluzione dovrai usare ancor più il tuo intuito.

Pietre minerali e cristalli naturali